Bastia Umbra i risultati del nostro fioretto femminile

03.11.2018

Foto Trifiletti

Giornata impegnativa quella di ieri per le nostre ragazze impegnate a Bastia Umbra nella Prima Prova Open di Qualificazione Nazionale. Si parte subito dai gironi eliminatori dove Alice Gambitta e Benedetta Pantanetti si impongono ben 5 volte sui sei assalti previsti, Giada Pianella ne vince 4, Alessandra Costaggiu 3, Carlotta Diamanti 2 e Vittoria Guidoni 1. Purtroppo per Vittoria il piazzamento nel girone gli costa l'eliminazione diretta e la sua avventura (da notare che per lei si tratta della prima esperienza nel mondo degli assoluti) finisce qui.

Gambitta, Pantanetti, Pianella, grazie agli ottimi risultati ottenuti nei gironi, accedono direttamente al tabellone principale mentre Costaggiu va in pedana con Biagiotti Lavinia (Sicus Siena) avendo la meglio per 15 stoccate a 8. Sorte contraria per Diamanti che viene invece sconfitta per 15 stoccate a 10 dalla rappresentante della Vemes Venezia, Carrer Benedetta e, anche per lei, termina anzitempo la gara di Bastia Umbra.

A questo punto è necessario ritrovare la giusta concentrazione e determinazione e, per Alice Gambitta, sembra essere tutto facile battendo Giuditta Camilla Toffolon (rappresentante del Circolo della Scherma Montebelluna) con un sonoro 15 a 5 che la proietta nel tabellone dei 64esimi di finale. Sorte diversa per le altre nostre atlete. Pantanetti rimedia un 15 a 10 contro Anna Zuin, della Vemes Venezia, ed è fuori, mentre non c'è nulla da fare per Costaggiu e Pianella sconfitte rispettivamente da Elisa Vardaro (medaglia d'argento alla Coppa del Mondo di Cancun 2016, 12^ nel ranking nazionale e rappresentante dell'Aeronautica Militare) e Elisa Di Francisca "mostro sacro" del panorama schermistico mondiale (2 ori olimpici, 7 ori mondiali, 12 ori europei, 1 oro ai Giochi del Mediterraneo e rappresentante delle Fiamme Oro), al suo rientro in pedana dopo la recente maternità. Alla fine anche per Giada una enorme soddisfazione il risultato finale di 15 stoccate a 10. Veramente una prova di livello enorme.

Alice Gambitta rimane l'unica portacolori del Club Scherma Ancona ancora in gara e va in pedana con Betarice Monaco (Roma) rimediando un brutto 15-2 che trova consolazione solo nel fatto che la Monaco arriverà poi in semifinale e si tratta comunque di un'atleta con palmares di livello (CAMPIONATI DEL MONDO GIOVANI Baku 2010: 7ª individuale, 6ª a squadre Amman 2011, 36ª individuale, oro a squadre Mosca 2012, Bronzo individuale, oro a squadre - CAMPIONATI DEL MONDO CADETTI Acireale 2008,  21ª individuale, Belfast 2009, 10ª individuale - CAMPIONATI EUROPEI CADETTI Bourges 2009: 6ª individuale, bronzo a squadre. Alice terminerà la prova al 52° posto migliore tra tutte le nostre atlete

Alla luce di questa buona posizione di Alice e degli ultimi due assalti di Giada e Alessandra il Club Scherma Ancona torna a casa con ampie soddisfazioni e la consapevolezza che all'interno delle mura del nostro Palascherma si sta lavorando nella direzione giusta. Bene così ragazze!!!