Cabriès e il colore rosso: doveva finire così

02.12.2018

Cabriès (FRA) - Finisce così, con un cartellino rosso, "tirato fuori dal cilindro" a 16 secondi dalla fine dell'assalto, valido per l'accesso ai 16esimi, quando il punteggio era di 36 stoccate pari ed in pedana la nostra Benedetta Pantanetti contro l'atleta francese Josephine Ediri. Un assalto giocato sull'orlo di un nervosismo evidente e ricco di contestazioni. Doveva evidentemente finire così...

Le nostre ragazze hanno dapprima sconfitto nei gironi Francia 6 (45-18) per poi subire la sconfitta con Russia 1 nell'assalto successivo (42-36). Un assalto tiratissimo che le nostre fiorettiste conducevano per 29 a 28. Poi la battuta di arresto, determinata dalle condizioni fisiche precarie di tutte la squadra che forse ha risentito delle gare individuali fortemente impegnative della giornata di ieri. Alla fine il tabellino segna 42 a 36 per Russia 1.

Alice Gambitta (per lei contrattura alla coscia), Giada Pianella (problemi alla schiena) e Benedetta Pantanetti (sofferente per crampi ai polpacci), stringono i denti e buttando il cuore oltre l'ostacolo affrontano  Francia 4...il resto è "cronaca rossa" di cui sopra.

Torniamo a casa comunque con ottimi risultati, e dal punto di vista fisico, anche un pò malconce.

Sappiamo però che le nostre ragazze non perderanno tanto tempo a leccarsi le ferite e saranno già in pedana lunedì presso il Palascherma per il debriefing della spedizione e per ricaricare le batterie attendendo i nuovi impegni che le vedranno protagoniste.

Grazie ancora per le meravigliose emozioni!!!

PS. Un plauso speciale va anche ai genitori al seguito, spesso dimenticato, il loro ruolo è fondamentale (sherpa, finanziatori, spalle su cui piangere, portatore di liquidi, professionisti della logistica, fornitori di alimenti.... :-)