Inizio d'anno con rumore ma non c’è il botto...

06.01.2020

Foto Bizzi Team

UDINE - Inizio d'anno scintillante ma senza botto...questo il sunto della trasferta ad Udine per i nostri ragazzi impegnati nella prova italiana di Coppa del Mondo U20. 

Francesco Zechini nella gara disputata sabato, ha confermato lo splendido stato di forma, evidenziando i notevoli progressi tecnici e gli ampi spazi di miglioramento. Una gara, la sua, disputata in modo impeccabile tirando bene già nella fase a gironi e proseguendo poi nei vari assalti che lo hanno portato fino alla 23ª posizione finale in classifica. Se si considera l'uscita nell'assalto valido per l'accesso ai 16 esimi, perso di misura (15-11) ad opera del francese Roger Constant, poi classificatosi 5º, il risultato di Francesco acquista ancora più valenza. Il ragazzo e l'entourage dello staff tecnico che lo segue nella sua crescita, stanno lavorando bene e, in ottica futura, le speranze su di lui iniziano a prender quota.

E veniamo alla gara disputata domenica dal comparto rosa della spedizione anconetana. Alice Gambitta e Benedetta Pantanetti, confermano, semmai ce ne fosse stata la necessità, che il loro posto è stabilmente tra le prime 15/20 atlete del mondo di categoria. Che poi una gara vada meglio o peggio di un'altra è la regola dello sport e il punto da cui partire per trovare sempre nuovi stimoli e ricercare ed analizzare gli errori commessi. 

Questa volta la loro gara si è interrotta nell'assalto valido per completare il tabellone delle 8 e a far svanire i sogni di gloria è stata la corazzata russa che ha dovuto comunque sudare il passaggio del turno. Una grandissima Alice Gambitta, con grinta, caparbietà e tecnica, è riuscita a tenere sulle spine fino alla fine Alexandra Sunduchkova (15-13 il risultato finale per la russa), poi argento sul podio. Benedetta Pantanetti è stata invece sconfitta all'ultima stoccata (15-14) dall'altra russa Polina Kozaeva, poi 5ª in classifica finale. 

Gran bella gara per le nostre atlete che, con un pizzico di fortuna in più avrebbero potuto concludere entrambi di qualche posizione più in alto. Ma va bene così, continua il processo di crescita che viene portato avanti all'interno del Palascherma dorico, e questa è la cosa che più conta, i risultati saranno la diretta conseguenza nei tempi giusti.

Bilancio quindi del tutto positivo e un mese di gennaio denso di appuntamenti per i nostri ragazzi. 

Continuate a seguirci...le emozioni continuano!!!